Situazione Sargasso in Messico

7 Shares
7
0
0

Le informazioni che seguono fanno riferimento ad una vacanza in Messico, nello penisola dello Yucatan, in luglio 2019.

Il sargasso è un alga originaria dell’Oceano Atlantico. Famosa per dare il nome al Mar dei Sargassi. E’ una alga innocua per l’uomo e utile in natura in quanto da’ riparo e cibo a molte specie migratorie. Innalzamento delle temperature e massicci versamenti di fertilizzanti a scopo agricolo creano una proliferazione dell’alga che si è espansa al punto di aver invaso buona parte delle coste del Messico, la famosa Riviera Maya e il Golfo del Messico.

L’alga sargasso vista da sotto acqua

L’alga sargasso raggiunge le coste e una volta invasa la spiaggia va in decomposizione e produce un odore di uova marce.

Il sargasso in decomposizione

Questo fa si che le iconiche spiaggia caraibiche della Riviera Maya non siano più tali.

Personalmente ho visto questo fenomeno a Cancun, Puerto Morelos, Playa del Carmen, Tulum e Rio Lagartos. Non le ho viste a Isla Holbox, Isla Mujeres.

Essendo un feanomeno incostante esistono dei siti che monitorano in tempo reale la situazione come ad esempio:

Sargazo en Quintana Roo

RedSargazo su Facebook

I locali sono costantemente al lavoro per rimuovere le tonnellate di sargasso che si depositano in spiaggia anche se appare chiaro che è una battaglia persa in partenza. In mare vengono installate delle barriere galleggianti per direzionare le masse di alghe.

Nonostante il sargasso si riesce ad entrare comunque in acqua e superata la prima fascia variabile dai 5 ai 20 metri di larghezza il mare è spettacolare. Il sargasso non si appiccica al corpo, è abbastanza pesante per cui uscendo dall’acqua non sembrerete il mostro della laguna. Il sargasso è ruvido ma non viscido.

Ha senso spostare le vacanze a causa del sargasso? Bella domanda e soprattutto soggettiva. Se l’idea era di andare in vacanza in uno dei luoghi con tanto sargasso, ad esempio Puerto Morelos, e di passare due settimane in spiaggia allora forse non è molto raccomandabile, vuoi anche solo per la puzza. Più frequentemente chi va in Messico lo fa con una vacanza on the road. In Messico ci sono i Cenotes, le rovine Maya da visitare e molto altro. Con l’auto ci si può facilmente spostare e trovare la spiaggia migliore. Diciamo che se comunque l’idea di vacanza prevedeva un 80% di vita da spiaggia forse è il caso di valutare la situazione.

Specialmente per i bambini potrebbe non essere molto piacevole in quanto il sargasso va proprio a occupare quella che è la loro parte preferita di spiaggia ovvero il bagnasciuga.

Inutile dire che è un vero e proprio peccato. Come testimoniano le foto i luoghi sono spettacolari ma totalmente rovinati dal sargasso.

7 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like